Agata bianca

Storia Agata

L’agata bianca od onice bianca, ha una lunga storia alle spalle: scoperta verso il III secolo a.C. dal filosofo Teofrasto che le diede il nome, la ritroviamo utilizzata già dal popolo Neolitico per manufatti, amuleti e gioielli, o da greci ed egizi che la usavano a scopo terapeutico.

Nelle antiche credenze l’agata aveva una funzione protettiva sconfiggendo l’insonnia e donando coraggio.
La pietra di agata si formano in un ambiente idrotermale, all’interno di rocce vulcaniche che ne permettono la formazione in piccoli cristalli che si depositano sulle pareti della cavità; in base a quanto questa cavità si riempie si parla di mandorla d’agata o geode d’agata.
Oggi è ancora utilizzata da alcuni per sciogliere le tensioni muscolari, combattere le malattie della pelle come le infezioni fungine, combattere la sterilità e salvaguardare la gravidanza.
Per la psiche si dice promuova il bisogno di introspezione, facilita l’analisi critica delle esperienze e rafforza la fedeltà di coppia. Per la cultura orientale stimola equilibro da Yin e Yang, acuisce la concentrazione e le capacità analitiche, rafforzando il pensiero logico.

Micore e Agata

anello agata
Agata bianca e nera, anello Micore.

Guarda i nostri prodotti con l’agata bianca.

Leave a Reply

 

Micore

 

Get 10% off your first purchase

Please wait...

Watch your emails, confirm your address and get your discount code.

Thank you from Micore